Home‎ > ‎BLOG‎ > ‎

Istanza di mediazione tributaria

pubblicato 1 ago 2014, 06:05 da Fabio Campanella   [ aggiornato in data 21 set 2018, 01:58 ]
da Telefisco 2014, Il Sole 24 Ore

D: Ho inoltrato all'Agenzia l'istanza di mediazione e il funzionario sembra accettare la proposta, ma vorrebbe comunque applicare gli interessi, nonostante la sanzione applicata venga rettificata e ridotta al 40% dell'importo originario. E' corretto?

R: Si ritiene che sia corretto includere gli interessi nell’accordo raggiunto in mediazione. Va segnalato, tuttavia, che da una prima lettura della nuova formulazione della norma sul reclamo/mediazione (articolo 17-bis, comma 9-bis, D.Lgs n. 546/1992), applicabile agli atti notificati dal 3 marzo 2014, sembra che non siano più dovuti gli interessi maturati durante tale procedura qualora venga concluso un accordo con l’Ufficio, in quanto con la presentazione dell’istanza sono sospesi sia la riscossione forzata che il pagamento delle somme dovute. Tale interpretazione si ritiene avvalorata anche dal dettato dello stesso comma che prevede, in caso di mancato accordo in mediazione, che siano regolarmente dovuti gli interessi previsti dalle singole leggi d’imposta, lasciando intendere, quindi, che nel caso di accordo essi non siano dovuti. 
Fabio Campanella