Home‎ > ‎BLOG‎ > ‎

Non applicabile la sospensione feriale all'accertamento con adesione

pubblicato 22 lug 2016, 02:04 da Fabio Campanella   [ aggiornato in data 8 feb 2018, 06:47 ]
La Cassazione con l'ordinanza n. 7995 del 20 aprile 2016 ha escluso l'applicabilità della sospensione feriale dei termini processuali, prevista dalla legge 7 ottobre 1969, n. 742, al procedimento con accertamento con adesione disciplinato dal  D.Lgs. 19 giugno 1997, n. 218. 
In sostanza la Corte esclude che il termine di 60 giorni per l'impugnazione dell'atto dinanzi alla Commissione Tributaria Provinciale possa essere sospeso cumulativamente sia di 90 giorni per porre in essere la procedura di accertamento con adesione che dei 31 giorni di sospensione feriale, nel caso il termine d'impugnazione sia pendente nel periodo dal 1 al 31 agosto.
Questa interpretazione era stata già adottata dalla stessa Cassazione con l'ordinanza n. 11632 del 05 giugno 2015.
La questione è della massima importanza in quanto l'impugnazione tardiva di un atto è una causa di inammissibilità del ricorso che potrebbe essere sollevata d’ufficio in ogni stato e grado del procedimento.
Ċ
Fabio Campanella,
8 feb 2018, 06:46
Ċ
Fabio Campanella,
8 feb 2018, 06:44